Biografia

Giovanni De Sossi è bassista, pianista, arrangiatore, compositore, insegnante. Pur avendo una formazione prevalentemente jazz e blues, è un musicista eclettico, capace di adattarsi a vari stili musicali data la sua innata versatilità e profonda conoscenza teorica.

Ha frequentato i corsi di triennio Jazz al conservatorio di Bologna e di Cosenza e ha partecipato, inoltre, ad alcune prestigiose masterclass, tra cui quelle tenute da Barry Harris e Benny Golson. Nella sua formazione musicale fondamentale è stato lo studio sotto la guida di Ares Tavolazzi. Nel suo percorso formativo, il bassista Jaco Pastorius ed il contrabassista Paul Chambers costituiscono delle figure di fondamentale importanza: le sonorità tipiche di questi due grandi musicisti, infatti, possono ritrovarsi sia nel suo stile improvvisativo che nelle sue composizioni. Tra i vari artisti che lo hanno influenzato vi sono: John Coltrane, Jaco Pastorius, Joe Zawinul, Wayne Shorter, Miles Davis, Marcus Miller, Paul Chambers, Ray Brown e Oscar Pettiford.

Musicista dalle non comuni doti strumentistiche, dal fraseggio impetuoso e dotato di una straordinaria capacità comunicativa, perfeziona continuamente la sua tecnica eccellendo nel campo dell’improvvisazione.
È attivo come sideman in formazioni jazzistiche di rilievo e svolge costantemente attività didattica.

 

Biografia estesa

Giovanni De Sossi, classe 1968, coltiva sin da giovanissimo la passione per la musica jazz e lo studio del basso elettrico.
Intraprende la sua carriera musicale fin da ragazzo, nel 1985 frequenta il corso di contrabbasso presso il conservatorio F. Torrefranca di Vibo Valentia e, al contempo, svolge attività concertistica in varie formazioni jazzistiche locali e non (Kargo Jazz Quartet, Dissolution & Funky trio).
Il 1988 segna una tappa cruciale nella sua formazione musicale: conosce infatti Ares Tavolazzi, sotto la cui guida perfeziona lo studio e la conoscenza della musica jazz.
L'animata passione per il jazz ed il desiderio di comunicare agli altri tale passione lo hanno portato a promuovere ed organizzare a Vibo Valentia una rassegna di concerti, alla creazione dell’associazione Blue Trane, della quale ricopre il ruolo di direttore artistico, e all'organizzazione del festival di musica ed arte alternativa UTOPIA.
Nel 1996 incontra il pianista statunitense Tony Castellano, con il quale instaura una profonda amicizia e un'intensa collaborazione musicale, che lo porterà ad esibirsi in tutta Italia. Nello stesso hanno inizia a far parte, come contrabbassista, dell'orchestra giovanile di jazz (BTO) del M° Bruno Tommaso, lavorando alla sonorizzazione di film muti, quali Steambot Bill Jr. di B. Keaton e Metropolis di F. Lang. Dalla collaborazione con B. Tommaso, infine, nascono due progetti discografici, Steambot Bill Jr. (Imprint Records) e Amare Terre (Dodicilune).
Nel 2003 frequenta al conservatorio di Bologna i corsi di armonia con i maestri Tommaso Lama e Bruno Tommaso, ed il corso di storia del jazz col M° Stefano Zenni.
Nel 2005 frequenta i seminari di improvvisazione e stile jazz con Barry Harris a Roma, e nel 2006 quello di Benny Golson ad Orsara (FG).
Dai primi anni 2000 fino al 2010 porta avanti un nuovo progetto musicale con il suo trio Postfataresurgo, composto da Vittorino Naso (percussioni) e Piero Cusato (tastiere). Attualmente è promotore di un collettivo musicale, Toxicity Collective, che comprende Alessandro Marzano, Bruno Cesselli e Ingrid Naglieri.
I progetti significativi in corso sono quelli con OffQuartet (Marco Strano, Bruno Cesselli, Carlo Caligiuri), South Project (Giuliano Perin, Luigi Scerra), Toxicity trio, Two Views of a Secret con il fisarmonicista Vince Abbracciante ed il duo con l'armonicista Angelo Adamo.
Insegna Musica jazz, Musica d’insieme ed improvvisazione presso l’Istituto Musicale 'L. Vinci' di Roccabernarda (KR). È direttore artistico della Giornata Internazionale del Jazz, atteso appuntamento annuale, che ha luogo nel comune di Roccabernarda.

Collaborazioni

Bruno Cesselli, Larry Smith, Harold Land, Bob Mover, Tom Kirkpatrick, Elliot Zigmund, Pietro Condorelli, Grant Stewart, Art Farmer, Eddie Henderson, Cicci Santucci, Jim Owens, Colombo Menniti, Fabrizio Bosso, Carlo Atti, Roberto Ottaviano, Antonio Di Lorenzo, Billy Hart, Vinicio Capossela, Michel Audisso, George Garzone, Peggy Stern, Karen Rucinska, Raffaele Borretti, Giulio Capiozzo, Gianni Basso, Maurizio Giammarco, Donovan Mixon, Rachel Gould, Lino Patruno, Nicola Stilo, Jay Rodriguez, Tony Castellano, Lutte Berg, Harold Bradley, Carmelo Travia, Enzo Maimone, Toto Torquati, Carlo Battisti, Piero Odorici, Giovanni Mazzarino, Giuliano Perin, Francesco Bearzatti, Pietro Tonolo, Gianni Savelli, Bruno Marrazzo, Carlo Caligiuri, Bruno Tommaso, Giovanni Amato, Gianluca Petrella, Rossano Emili, Jimmy Villotti, Joy Garrison, Gianni Sanjust, Wessel Anderson, Nicola Pisani, Enzo Carpentieri, Mirco Menna, Francesco Petreni, Lucio Ferrara, Antonello Vannucchi, Sergio Cammariere, Bruno Lauzi, Dado Moroni, Mario Raia, Marco Tamburini, Robert Bonisolo, Marco Strano, ecc.

Partecipazioni

Urbino Jazz Festival, Festival di Noci, Giovinazzo, Fano Jazz By The Sea, Vasto Jazz, Vibo Valentia Utopia, Festival Internazionale dei Popoli (Liegi, Bruxelles, Anversa), Jazz a Crotone, Invasioni Cosenza, Uscordu Cosenza, Festival delle Serre Cerisano, Out of Order Vibo Valentia, Festival di Orsara, MateraJazz, Pietre che cantano Cisternino, Ravello Music Festival, Settembre Rendese, Roccella Jazz, Padova Jazz Festival, ecc.

Produzioni discografiche

  • Hey tu! Grazie a te, di Giovanni Calandra, ed. Masterplan, 1989
  • Tributo ai Bruzi, con Parallelo 38, ed. Soundonsound SONY DADC, 1998 
  • Steamboat Bill Jr., con BTO, ed. Imprint Records, 1998 
  • Now!, con Carmelo Travia, n.c. SIAE: CT/CD001, 2001 
  • In Blue, con Andrea Notti Band, Piero Cusato e Carlo Caligiuri, ed. Soundonsound SONY DADC, 2001 
  • Amare terre, con BTO, ed. Dodicilune Dischi, 2002 
  • Bastimenti, con Cataldo Perri, Paolo Innarella, Lutte Berg, ed. Squilibri Roma, 2004 
  • No Digas no, di Samuel Bono, ed. Saul Pane Produciones Musicales, 2007 
  • Musica Perché, di Paolo Speziale, ed. SONY DADC PSDC 001, 2009 
  • Alba Occidentale, di Gianluca Rando, 2009 
  • Live in Lamezia Hotel, con Dado Moroni, Peggy Stern, Rachel Gould, Associazone Safarà, 2002/2006. 
  • La Scatola Armoniosa, Vincenzo Mirabello Quartet, ed. Miseria e nobiltà, 2009 
  • Chiaroscuri, Enrico Pitaro Quartet, con Postfataresurgo, Mauro Negri, Piero Odorici, Marco Tamburini, Angelo Adamo, ed. Philology, 2010 
  • Anomalia di sistema, di Encelado, ed. 'Ave it, 2010 
  • Slang Trio, di Pasquale Morgante, con Vittorino Naso e Enrico Pitaro, ed. Ultra Sound Records, 2013 
  • The South Project, con Giuliano Perin, ed. Catsound, 2014 
  • PiQuadro, Off Quartet, con Marco Strano, Bruno Cesselli, Carlo Caligiuri, 2015 
  • Fortuity, di Fabrizio Scrivano, con Giuseppe Zangaro, Alessandro Marzano, ed. Manitù Records, 2017 
  • Torneranno i poeti, di Michele Scerra, ed. Il Carro Matto label/Distribuzione IRD, 2017
  • Soul Message, The South Projects, ed. CatsoundRecords 2018
  • Parole, di Biagio Accardi, ed. Suoneria Mediterranea Srl 2019