Steamboat Bill JR.

Steamboat Bill JR. - BTO - Bruno Tommaso Orchestra

Non sembri presunzione: ma nella mia grande modestia nel parlare della musica di Bruno Tommaso e in particolare di quest'Opera, Steamboat.Bill Jr vorrei autocitarmi. Molti anni orsono coinvolsi Bruno in un mio progetto di un lavoro radiofonico dal titolo il Sasso risonante. II testo evocava un concetto che serviva da stimolo alla libera improvvisazione, alla composizione dinamica, o istantanea, per dirla con Misha Mengeiberg, dei musicisti. L'idea chiave era che la stratificazione di suoni ed eventi restano nel tempo legati agli oggetti, ai luoghi - quelli della mente e quelli delle cose - e restano lì in-attesa di essere evocati. L'incipit della pièce suonava così:

...quand'ecco che il raschiatoio lungo tre tese iniziò il suo andare metronomico, / sfiorando la superficie rugosa e irregolare / ed adeguandosi al suo profilo / quasi fosse fabbricato di un materiale / la cui consistenza potesse adeguarsi / pantografando su ogni spigolosità / riproducendola, immenso plotterdrawer.

Dalla lama del raschiatoio / cominciò a cadere una polvere impalpabile / di un colore difficile da descrivere, arduo da definire: / tra un grigio smorto e una terra appena bruna / con riflessi improvvisi /quasi che microscopiche forme cristalline ne fossero parte; / ma nella sua opacità quella polvere sembrava contenere in sé / un che di squillante, di inequivocabilmente sonoro.

E da un film muto? Niente di più improbabile dell'affermazione che i suoi fotogrammi abbiano in sé i suoni, pronti a scaturire, ad essere evocati. Le particelle di argento contenute nei nitrati dell'emulsione per la loro stessa natura di metallo nobile possono squillare come squillanti sono i perfetti geometrismi e i tempi dell'azione di Buster Keaton. È questa la meraviglia di ciò che avviene in questo lavoro di Bruno Tommaso: se avete la fortuna di assistere dal vivo all'esecuzione in una Piazza d'estate o nel chiuso di un teatro, la perfetta compenetrazione di suono e immagine riesce a non distogliervi dall'uno a vantaggio delle altre e viceversa. Se invece, felicemente in possesso di questo CD, ascolterete Steamboat Bill Jr. vi renderete conto che, senza essere banalmente o rozzamente malata di descrittivismo, la musica di Bruno Tommaso e dei suoi collaboratori, restituisce concettualmente le squillanti geometrie e la sapida azione di Buster Keaton nel film. (Alfredo Profeta)

Personnel

Bruno Tommaso: composer, arranger, director, piano

Vincenzo De Luci: trumpet

Giovanni De Sossi: double bass

Antonio Di Lorenzo: drums

Rossano Emili: baritone saxophone

Lucio Ferrara: guitar

Sabino Fino: tenor saxophone, soprano saxophone

Gianluca Petrella: trombone

Gaetano Partipilo: alto saxophone

Tracks

1 Main Titles
2 Telegram
3 Binari
4 Hat Shop
5 Colpo d'Aria
6 Idillio interrotto
7 Non Si Può Sentir sentire (I)
8 Sottocoperta!
9 Colpo d'Acqua
10 Equivoci
11 Due Uomini in fuga
12 Nubifragio
13 The Steamboat Bill Jr
14 No Si Può Sentir sentire (II)
15 Crollo

 

Potresti essere interessato anche a: « Amare terre Live in Lamezia Hotel »
0
Shares